LIB(e)RI – “Apotheke – Il laboratorio dei veleni” di Santi Terranova

11,90

Badia Lost & Found per… Santi Terranova
“Ci sono crimini peggiori che bruciare libri. Uno di questi è non leggerli”.

1 disponibili

Categoria: Tag:
Descrizione

Diciassette morti di cancro, i laboratori dell’Università sotto sequestro, otto imputati eccellenti accusati di disastro ambientale: a Catania, il Processo Farmacia è agli atti finali. Antonio Valenti, avvocato di parte civile per le famiglie delle vittime, definisce il caso lappuso, intrigante, riconosce nell’indagine una densità ambivalente, che coinvolge l’uomo di legge ma, al contempo, ne scandalizza clamorosamente la coscienza.
Mentre il verdetto dei giudici è prossimo, Valenti gioca col tempo e si apre alla bella Sofia, attende senza condiscendenza e senza illusioni, ogni circostanza gli offre lo spunto per poter ripercorrere le fasi salienti del caso catanese svelando al lettore il suo punto di vista sul processo.
Parallelamente corre la vicenda di Giulia Valisano, giovane bibliotecaria e aspirante giornalista, che per un caso fortuito legge il memoriale di Emanuele Patanè e s’appassiona così alle vicende processuali susseguitesi nella Facoltà di Farmacia: ma come raccontare i fatti celando lo sdegno? Come asciugare le parole da personalissime sentenze? Antonio e Giulia: rette parallele, endiadi letteraria nata dall’immaginazione, collidono con i nomi autentici di vittime, imputati e testimoni; rappresentano la memoria narrativa dell’autore, che affida ai due personaggi gli accadimenti vissuti personalmente eppure impregnati nell’odore e nel corrosivo fluido della verità.

Editore: DueTreDue Edizioni
Copertina: flessibile
Formato: 15 x 22
Pagine: 189